Leggi in Formazione

Movimenti finanziari e monetari: analisi e metodologie
Internal Auditing
L'importanza dell'analisi dei risultati consuntivi
Perchè Microcredito?
Pensioni: il riscatto della laurea dei Co.Co.Co.
 
Home>Formazione
Formazione
Notizie

Movimenti finanziari e monetari: analisi e metodologie

Decisioni di finanziamento
Perché un'impresa raggiunga un equilibrio finanziario costante è necessario attuare approfondite analisi e ottimizzare il mix delle varie modalità di finanziamento a disposizione. Vediamo come.


Attuare decisioni di finanziamento è un compito troppo delicato per essere affidato all’intuito o a semplici criteri empirici; chi si trova di fronte a tale necessità deve tener ben presente questa osservazione e attuare approfondite analisi prima di prendere qualsiasi decisione in merito.
Esistono adeguate metodologie di analisi.
Iinnanzitutto è necessaria una distinzione tra fonti interne e fonti esterne:

• le fonti interne sono costituite essenzialmente dall’autofinanziamento che proviene principalmente dalla ritenzione di utili, dall’aumento di capitale a pagamento e dai disinvestimenti, come, per esempio, la vendita di un immobile.

• le fonti esterne riguardano sostanzialmente il ricorso al credito: mutui, prestiti obbligazionari, indebitamento a breve o debiti verso i fornitori.


L’ottimizzazione di queste due fonti di finanziamento è fondamentale prima di effettuare qualsiasi decisione e per costruire e mantenere costante un buon equilibrio finanziario.
In fase di pianificazioni di finanziamento c’è inoltre da considerare un ulteriore variabile: l’autofinanziamento, che va considerato sotto due aspetti in particolare:

• l’aspetto economico

• l’aspetto finanziario


Dal punto di vista finanziario, l’autofinanziamento va considerato come flusso complessivo di risorse monetarie utilizzabili per qualsiasi impiego, compreso il processo di acquisto-produzione-vendita; mentre l’aspetto economico rientra nella ritenzione di utili come derivato della capacità dell’impresa di produrre reddito.
Infine, l’analisi si completa con la considerazione di alcuni elementi, indispensabili ai fini della scelta ottimale di copertura:

• caratteristiche dell’offerta delle fonti di finanziamento

• situazione economica e finanziaria dell’impresa

• effetti economici e finanziari delle scelte d’indebitamento


Nell’articolo in .pdf vedere la tavola dei movimenti finanziari e monetari (n.1) e tavola della determinazione delle risorse finanziarie interne (n.2)

luglio 2004

a cura della Redazione. Tratto da: “Le decisioni di finanziamento” di Felice Aloi

Fonte: PMI - Il mensile della piccola e media impresa- Ipsoa Editore

 
 
 
 
  web master